Pensavamo di essere in clamoroso ritardo, visto che eravamo stanchissimi e siamo usciti davvero a pochi minuti dall’inizio dell’esibizione; la solita cocciutaggine e la solita la fortuna ci hanno permesso di goderci questo bello spettacolo di musica d’organo in una cornice già spettacolare come il duomo e la città di San Leo; infatti, grazie alle favorevoli condizioni del traffico ci siamo persi solo il primo brano. Tutti gli altri pezzi sono stati meravigliosi, interpretati da questo giovane organista, piuttosto timido ma molto agile sulle tastiere e la pedaliera che suonava come se danzasse sui pedali. Giovanardi si alzava ad ogni esecuzione e spiegava in maniera chiara e non pedante il successivo pezzo, rendendone più apprezzabile la fruizione.

Vespri d’organo
in onore della Madonne di Sant’Igne
organista Marco Giovanardi
6/9/2009 h. 17
Duomo di San Leo

Mozart
Ave Verum

Bach
Corale Allein Gott in der Hoeh’ sei Ehr BWV 676
Fuga in re min BWV 539
Corale Kommst du nun, Jesu, vom Himmel herunter BWV 650
Fuga in sol BWV 578
Trio sonata n. 4 BWV 528 – adagio, un poco vivace, adagio, allegro

Mendelssohn
Sonata op. 65 n. 5 – andante, andante con moto, allegro maestoso

come bis l’organista ha suonato un’altra fuga di Bach