Santarcangelo Supercinema h. 21.30

Circa un mese fa abbiamo visto “Viva l’Italia” un film con il quale quello di stasera ha in comune molti aspetti: il protagonista è un politico italiano di primissimo piano; il politico si ammala; il sostituto (sé stesso nel primo, il suo “doppio” nel secondo) ha una tara mentale; l’alter ego “funziona” politicamente meglio dell’originale;il tema del “doppio”, i due fratelli alieni,  il finale aperto.

I due film tuttavia hanno un valore artistico molto differente e questo non è solo merito del bravissimo Toni Servillo che interpreta entrambi i gemelli ma anche della più accorta regia, dello stile più sobrio, della recitazione mai eccessiva neanche nel mostrare la lucida follia del fratello professore.

Entrambe le pellicole hanno un debito a “Being there” (Oltre il giardino, 1979, Hal Ashby) nel quale il ruolo del Naïve che viene scambiato per un grande statista era interpretato da Peter Sellers; il tema è comunque tratto dalla favola “I vestiti nuovi dell’imperatore” benché in nessuno di questi tre film arrivi un bambino a salvare l’umanità dalla sua mortale ipocrisia.

_________________________
Regia di Roberto Andò; Toni Servillo: Enrico Oliveri, Giovanni Ernani; Valerio Mastandrea: Andrea Bottini; Valeria Bruni Tedeschi: Danielle; Michela Cescon: Anna; Anna Bonaiuto: Evelina Pileggi